Mercoledì 29 Giugno 2011

Carburante: si può risparmiare
anche dieci euro su un pieno

Nonostante il Governo le tenti tutte per fare aumentare il prezzo dei carburanti (applicazione di accisa supplementare con la scusa dell'emergenza immigrati), grazie alla situazione internazionale siamo in fase di riduzione dei costi alla pompa.

L'importante è potersi muovere con cognizione di causa e «premiare» i distributori che più agevolano la spesa per il rifornimento. Portiamo ad esempio il prezzo alla pompa durante il servizio notturno a self service. Non tutti sanno che tra un distributore e l'altro la differenza di costo raggiunge la cifra considerevole di oltre 20 centesimi di euro al litro: un'enormità!

A titolo esemplificativo alleghiamo due fotografie dove si evidenzia che al distributore più conveniente, l'Agip di Via Carducci, la benzina verde questa notte si pagava 1,415 euro mentre, al distributore Totalerg di Via Ghislandi il prezzo era di 1,618 euro. Questo significa che per un «pieno» di 50 litri si possono risparmiare più di 10 euro. L'importante è sapere che ci sono queste possibilità di economizzare.

Per questo Federconsumatori Bergamo ha proposto, sinora inutilmente, al «Laboratorio per il contenimento dei prezzi» del Comune di Bergamo un progetto per eseguire un monitoraggio quotidiano dei prezzi alla pompa (per almeno tre mesi) dei distributori cittadini e di renderlo pubblico, mettendo le informazioni in tempo reale sul sito internet del Comune.

Federconsumatori Bergamo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata