Giovedì 07 Luglio 2011

Gronda Sud, lavori al via a Lurano
«Allagamenti? È la soluzione»

Sono iniziati, tra Lurano e Brignano, i lavori per la realizzazione del completamento del Canale di Gronda Sud, un'opera che renderà più efficiente e quindi più sicura la rete idrica di deflusso delle acque della pianura bergamasca.

Dopo la firma del contratto d'appalto con l'impresa Pac Spa di Brescia lo scorso 28 maggio, giovedì la cerimonia ufficiale per l'inizio dei  lavori di costruzione del tratto di prosecuzione e completamento dell'opera, dopo 25 anni dall'inizio del primo tronco di canale di Gronda Sud, realizzato dal Consorzio di Bonifica tra Cologno al Serio e Morengo.

Il completamento del Canale è stato voluto dal Consorzio di Bonifica che con la firma del protocollo d'intesa con la Regione ha messo a disposizione i fondi necessari per concludere l'opera.

«L'ente – ha spiegato il presidente Marcello Moro - si è fatto carico di reperire i finanziamenti necessari che mancavano per finanziare totalmente l'opera, circa 5 milioni di euro, in un periodo non certo facile. E' stata una scelta coraggiosa, ma che ci permetterà di realizzare un'opera importantissima per il territorio e per i bergamaschi, una soluzione definitiva ai rischi di allagamento. Oltre a finanziare l'opera il Consorzio ha chiuso l'iter di assegnazione e di avvio dei lavori con un mese di anticipo sui tempi del protocollo d'intesa. Con in gioco la sicurezza del territorio, il Consorzio ha saputo dare risposte concrete, efficaci e tempestive».

Il Canale di gronda sud, una volta ultimato questo tratto, renderà possibile la messa in sicurezza di una vasta area della pianura bergamasca compresa tra Ciserano e Morengo nel cui ambito ricadono i comprensori di 24 Comuni. La fine dei lavori è prevista per settembre 2012.

«Questo intervento - ha detto l'assessore al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti - è molto importante per tutta questa zona e per la difesa del suolo: abbiamo investito, assieme al Consorzio di Bonifica della Media, diversi milioni di euro risolvendo la situazione una volta per tutte e mettendo in sicurezza una vasta area della pianura bergamasca: quella compresa tra Ciserano e Morengo».

r.clemente

© riproduzione riservata