Domenica 10 Luglio 2011

Un treno nuovo per Milano
Ma non nell'ora dei pendolari

Il nome è ammiccante, anche perché per riconquistare i pendolari bisogna provarle tutte. E così da lunedì 11 luglio Trenord attacca con «Flirt», che non è una promessa di fugace relazione sui binari, ma il nuovo treno per Milano via Treviglio.

«Moderno, spazioso e realizzato secondo gli ultimi standard di comfort e sicurezza» si legge nella nota della società che gestisce il trasporto ferroviario in Lombardia. Otto vetture, 364 posti a sedere, dotato di ampie vetrate e – alleluia – aria condizionata. Che nei 30 gradi di questo luglio ha il suo fior di perché.

Roba da mandare in sollucchero l'accaldato pendolare medio che ancora rimpiange la scomparsa del Taf delle 8,32. Se non fosse che «Flirt» sferraglierà in una fascia, come dire, non proprio di punta. Per intenderci, scordatevi di vederlo passare con la sua elegante livrea dalle 7 alle 9 verso Milano o dalle 17 alle 19 in senso inverso. Effettuerà sì 4 corse al giorno, ma alle 10,02 e 13,02 da Bergamo e alle 8,10 e 11,10 da Milano. Un approccio morbido, come dire.

«L'entrata in esercizio di questo treno rientra nell'impegno dell'azienda per il rinnovo del materiale rotabile. Un treno nuovo e moderno per i clienti che si spostano tutte le mattine tra Milano e Bergamo». E che magari non si alzano proprio di buon'ora, verrebbe da dire.

Leggi di più su L'Eco di domenica 10 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata