Domenica 10 Luglio 2011

Uccisa dal compagno a Oristano:
4 coltellate alla 39enne di Osio

Sono quattro le coltellate che hanno raggiunto Katya Riva, la donna di 39 anni originaria di Osio Sotto uccisa dal compagno intorno alle 12 di domenica a Cabras, in provincia di Oristano. Renzo Brundu, pescatore di 50 anni, al termine di un litigio, avrebbe colpito la donna, ferendola a morte.

Poi, resosi conto di quello che aveva fatto, l'uomo ha chiamato i parenti per chiedere loro di portare via i figli. Quindi ha chiamato la polizia e ha atteso l'arrivo delle pattuglie per costituirsi.

Katya Riva era originaria della nostra provincia, di Osio Sotto, ma abitava da circa 20 anni in Sardegna. Non era sposata, ma lei e il compagno vivevano insieme da tempo e avevano due figli piccoli.

Il litigio si è svolto in due tragici momenti: la donna è stata raggiunta dalle coltellate prima all'altezza del portone d'ingresso, poi dentro la casa mentre tentava di scappare. L'uomo per ucciderla avrebbe usato un coltello da cucina.

I due bambini, rispettivamente di due anni e di sei mesi, nel primo pomeriggio sono stati presi in consegna dalle forze dell'ordine e sono stati trasferiti in una struttura protetta.

Renzo Brundu è stato subito arrestato dalla polizia con l'accusa di uxoricidio e portato in Questura: stando a una sua prima testimonianza il tragico scoppio d'ira sarebbe da ricondursi esclusivemente a motivi familiari.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo dell'11 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata