Giovedì 14 Luglio 2011

Temporale ancora danni
in Valle Seriana e nell'Isola

Alberi abbattuti, canne fumarie volate dai tetti e blackout in qualche paese. Il temporale scoppiato mercoledì sera ha colpito in modo particolare le zone dell'Isola e dell'alta Val Seriana, fino a Valbondione e Valgoglio, ma anche la Valle Imagna.

La nuova ondata di maltempo era stata annunciata e c'era apprensione dopo il nubifragio dello scorso giovedì, che in venti minuti ha provocato danni terribili in tutta la provincia. Le prime chiamate sono arrivate alla centrale dei vigili del fuoco poco prima delle 21: decine di squadre sono uscite per alberi caduti sulle strade a Calusco d'Adda, Mapello, Ambivere, Oneta, Almenno San Bartolomeo, Valgoglio, Zogno, Sotto il Monte, Madone e Terno d'Isola.

Nel caso di Sotto il Monte una pianta è caduta sui cavi elettrici spegnendo la luce a tutto il paese. Qualche A Oneta sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Clusone, che hanno lavorato dalle 21.30 alle 22.45 per tagliare due piante abbattute dal forte vento in località Scullera e cadute sulla strada.

Più tranquilla la zona della Bassa: i pompieri di Treviglio e Romano non sono stati chiamati per interventi legati al maltempo. A Valgoglio è intervenuto il distaccamento di Gazzaniga che ha lavorato fin dopo mezzanotte, mentre ad Almenno San Salvatore una canna fumaria si è staccata ed è caduta sul tetto di un'abitazione: i vigili del fuoco sono usciti poco dopo le 23.15.

Fortunatamente non si sono verificati allagamenti: a creare i maggiori problemi è stato il vento, più che la pioggia. Una trentina le chiamate giunte al 115 tra le 20.50 e le 23.40: sono diminuite dopo le 23.30, quando la forza del termporale ha cominciato a smorzarsi.

r.clemente

© riproduzione riservata