Giovedì 14 Luglio 2011

Doveva ricevere 1.500 euro:
invece gli rubano la Mercedes

Invece di vedersi restituire i 1.500 euro che vantava come credito si è visto puntare prima una pistola e poi anche un coltello alla gola. Così all'imprenditore di Romano di Lombardia non è rimasto altro da fare che consegnare il portafogli e l'auto, una Mercedes.

La rapina è stata messa a segno intorno alle 21,40 di mercoledì a Romano. L'imprenditore 60enne era andato a un appuntamento per riscuotere i 1.500 euro che un immigrato albanese, residente nella Bassa, gli doveva.

L'albanese si è presentato all'incontro, fissato nel centro del paese. Poi, con la scusa di farsi consegnare da un connazionale, suo debitore, l'immigrato ha convinto l'imprenditore a raggiungere in auto la zona in cui si trova, abbastanza isolata, la comunità Gasparina di Sopra.

Arrivati sul posto i due hanno aspettato un po', ma a un certo punto l'albanese ha estratto una pistola. Minacciando il 60enne gli ha chiesto di consegnargli tutto quello che aveva.

L'imprenditore ha reagito: ne è nata una colluttazione. Così, invece della pistola, si è trovato un coltello alla gola. A quel punto ha preferito consegnare il portafogli e scappare.

Raggiunta la strada, ha fermato un'uto e si è fatto portare dai carabinieri. Nel portafogli c'erano 500 euro, ma con questi è sparita anche la Mercedes.

I carabinieri, che hanno la descrizione del rapinatore, sono sulle sue tracce.

r.clemente

© riproduzione riservata