Sabato 23 Luglio 2011

Testi scolastici: librai in rivolta
«Penalizzati dai supermercati»

La libreria «Rossi», per decenni tra i principali punti di riferimento di studenti e famiglie bergamasche, abbandona l'editoria scolastica, almeno per quest'anno. «I costi sono troppo alti - fanno sapere i fratelli Rossi -. La fetta di mercato a nostra disposizione si sta riducendo, così come si sono ridotti gli sconti delle case editrici. A questo si aggiunge la concorrenza sleale che caratterizza il settore».

La concorrenza in questione è principalmente quella di supermercati, che applicano vantaggiosi sconti alla vendita dei testi scolastici, e di comitati di genitori o scuole che si rivolgono direttamente alle case editrici, saltando gli intermediari. Senza contare scambio dell'usato e l'acquisto on-line.

«La grande distribuzione usa il libro di testo come prodotto civetta, proponendo sconti del 15 o 20% - spiega Alessandro Seghezzi, presidente del Sil (Sindacato italiano librai) in ambito Confesercenti -. I librai non possono permettersi di vendere il prodotto sottocosto e le difficoltà generate da questa situazione hanno portato alla chiusura di molte cartolibrerie della provincia, tanto che intere zone della Bergamasca attualmente ne sono prive».

È già da qualche anno che i libri scolastici si possono comperare anche al supermercato. E a prezzi concorrenziali. Le catene della grande distribuzione, infatti, propongono alle famiglie sconti fino al 15-20% sull'acquisto dei libri di testo. Esselunga, ad esempio, applica uno sconto del 15% sul prezzo di copertina, oltre a garantire l'accumulo di punti per i possessori della carta fedeltà della catena. Sconto pari al 15% del valore acquistato anche presso i punti vendita Auchan, che rilasciano un buono sconto spendibile a partire dalla data di emissione fino al 31 ottobre. Presso entrambe le catene il servizio riguarda anche testi universitari e la prenotazione può essere inoltrata e monitorata online. I supermercati Iper offrono uno sconto immediato pari al 15% del prezzo di copertina o un buono sconto del 20% da utilizzare entro la fine di ottobre. La catena Bennet (Cortenuova e Romano di Lombardia) applica il 15% di sconto sul prezzo di copertina. Anche in questo caso è possibile controllare online lo stato della prenotazione, effettuabile entro il 24 settembre. Ai supermercati Il Gigante (Bottanuco ed Albino), 10% di sconto sul prezzo di copertina e 100 punti blucard omaggio per ogni testo acquistato.

Leggi di più su L'Eco di sabato 23 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata