Domenica 31 Luglio 2011

Orio, guasto l'aereo per Catania:
volo Wind Jet decollato all'alba

Grande tensione sabato sera 30 luglio all'aeroporto di Orio: 172 passeggeri avrebbero dovuto imbarcarsi sull'aereo della compagnia Wind Jet alle 19,25 in direzione Catania, ma un guasto tecnico all'aeromobile ha impedito al mezzo di volare e il volo è stato cancellato. Soltanto in tarda serata la compagnia ha comunicato che domenica mattina avrebbe provveduto a organizzare un volo sostitutivo e infatti all'alba di stamattina il volo Wind Jet è decollato per Catania.

Il guasto si è verificato all'aeroporto di Catania intorno alle 18 di sabato quando l'aereo stava per decollare in direzione Bergamo mandando in tilt Orio. Dall'aeroporto siciliano hanno fatto sapere in via ufficiale che avrebbero riprotetto i passeggeri vittime dell'imprevisto offrendo cena e pernottamento oltre che voli l'indomani anche da altri aeroporti e impegnandosi a limitare i danni.

Così però non è stato: la situazione all'aeroporto si è fatta subito critica. I passeggeri si sono divisi in due: da una parte coloro i quali hanno comprato il biglietto in un pacchetto di vacanza acquistato presso l'agenzia Phone and go, dall'altra quelli che hanno acquistato il biglietto semplicemente tramite la compagnia aerea. I primi hanno prontamente contattato l'agenzia la quale però ha comunicato che avrebbe garantito voli e pernottamento sì, ma ad orari improponibili, in aeroporti ignoti e senza neanche la piena certezza di riuscire a partire.

Gli sportelli informativi sono stati presi d'assalto dai passeggeri che hanno acquistato solo il biglietto: urla e parole grosse non sono state risparmiate per diversi minuti. Le risposte dei responsabili in questo caso sono state, se possibile, peggiori: la compagnia non può garantire nulla, fino al 5 agosto non ci sono voli per Catania.

Le notizie nella tarda serata sono diventate però positive, la compagnia ha garantito che ci sarebbe stato un volo sostitutivo domenica mattina e così è stato: per i passeggeri, dunque, 12 ore di ritardo.

Leggi di più su L'Eco di domenica 31 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata