Sabato 13 Agosto 2011

Treviolo, è morto il 18enne
Altre 2 ferite nello schianto

Gianluca Mologni non ce l'ha fatta. Il 18enne di Dalmine rimasto coinvolto, venerdì 12 agosto, in un drammatico incidente a Treviolo, è morto ieri sera agli Ospedali Riuniti di Bergamo a poche ore di distanza dallo schianto nel quale sono rimaste ferite gravemente anche due ragazze di 18 e 19 anni, che viaggiavano sulla stessa auto. Illeso il conducente, 18 anni, pure di Treviolo.

L'incidente - la dinamica è al vaglio della polizia locale di Treviolo - ieri pomeriggio intorno alle 16,30, in via Broglio, all'altezza dell'incrocio con via San Zenone. La Renault Clio sulla quale viaggiavano i quattro ragazzi, proveniva dal lungo rettilineo che da Lallio va verso Bergamo e passa proprio per Treviolo: lì il conducente avrebbe perso il controllo della vettura per poi sbandare e impattare contro una pianta.

Sul posto sono intervenuti immediatamente dopo l'incidente tre ambulanze del 118 e due auto della guardia medica oltre che la polizia locale di Treviolo e i vigili del fuoco i quali non senza fatica hanno estratto dalle lamiere i corpi dei quattro ragazzi. Gianluca Mologni e una delle due ragazze, V. T., sono stati portati d'urgenza agli Ospedali Riuniti di Bergamo perché le loro condizioni sono apparse subito molto gravi. Purtroppo per Gianluca, nonostante i tentativi per salvarlo, non c'è stato niente da fare: è morto in serata nel reparto di Rianimazione. F. S., l'altra ragazza del gruppo, è stata prontamente portata in ambulanza all'ospedale di Ponte San Pietro in condizioni critiche. M. L., che guidava l'auto, è rimasto illeso ed è stato portato dopo circa un'ora e mezzo (dal momento che era vigile e si reggeva sulle sue gambe) all'ospedale di Alzano Lombardo in ambulanza per accertamenti.

e.roncalli

© riproduzione riservata