Lunedì 29 Agosto 2011

Personale dalla Provincia in Tribunale
Sottoscritto l'accordo tra le parti

E' stato sottoscritto lunedì mattina, nello spazio Viterbi della Provincia, l'accordo tra la Provincia di Bergamo e il Tribunale di Bergamo finalizzato allo scambio di esperienze professionali e al miglioramento dei servizi resi all'utenza con una ricaduta positiva sull'intera collettività.

Alla firma erano presenti il presidente della Provincia Ettore Pirovano, il direttore generale Benedetto Passarello e, in rappresentanza del Tribunale, il giudice Vittorio Masia e la dirigente del personale Alida Maria Manti. Grazie all'accordo sottoscritto oggi, cinque dipendenti della Provincia che operano tra il personale ausiliario, i cosiddetti uscieri, presteranno collaborazione presso il Tribunale per il periodo di un anno.

“E' la prima volta in assoluto che nel nostro Paese viene realizzata una collaborazione di questo tipo, nell'ottica di migliorare il servizio al cittadino contenendo il costo del personale. Con questo accordo non diminuiscono i costi per la Provincia, che continuerà a erogare gli stipendi al personale, ma sì quelli dello Stato. In un momento in cui si parla tanto di tagli ai costi della politica non è cosa da poco” - ha sottolineato il Presidente della Provincia Ettore Pirovano ringraziando i cinque dipendenti che hanno dato la loro disponibilità ad affrontare questa nuova sfida - “mi auguro che altri Enti seguano presto il nostro esempio”.

L'accordo è stato approvato nella seduta di giunta provinciale del 18 luglio 2011 con delibera numero 333, e prevede che cinque dipendenti della Provincia che operano tra il personale ausiliario prestino collaborazione presso il Tribunale per il periodo di un anno.

“Tengo a sottolineare che non si tratta nel modo più assoluto di un atto punitivo nei confronti dei cinque dipendenti, ma di un'opportunità di crescita e miglioramento del proprio bagaglio professionale” - ha chiarito il direttore generale della Provincia di Bergamo Benedetto Passarello, annunciando il prossimo avvio di un nuovo, simile protocollo con la Procura della Repubblica. “Ringrazio la Provincia di Bergamo per questa iniziativa originale e utilissima per aiutarci a migliorare il servizio che il Tribunale fornisce al cittadino” - ha detto il giudice Vittorio Masia -. “E' la prima volta che si tenta un'esperienza del genere, a dimostrazione che quando c'è impegno e volontà si possono fare cose importanti”.

A partire dal primo di settembre, per 4 ore al giorno, da lunedì a giovedì, i cinque dipendenti presteranno dunque il proprio supporto agli uffici del Tribunale.

a.ceresoli

© riproduzione riservata