Mercoledì 31 Agosto 2011

Celadina, il vescovo fra i giostrai
La Messa e il pranzo al luna park

Giovedì 1 settembre, per la prima volta in diocesi, il vescovo di Bergamo celebrerà la Messa al luna park. Sotto il tetto del padiglione degli autoscontri, monsignor Francesco Beschi presiederà la celebrazione eucaristica delle 11, insieme al parroco della Celadina don Mario Carminati, per le 70 famiglie, quasi tutte cattoliche, che fanno parte dello spettacolo viaggiante della festa di Sant'Alessandro.

A organizzare l'iniziativa, che prevede anche un momento di convivialità e incontro informale tra i giostrai e il vescovo, è il Segretariato Migranti della diocesi di Bergamo. L'ufficio diocesano, infatti, presta grande attenzione anche alla pastorale dei lunaparkisti.

«È un onore per noi che venga a trovarci il vescovo Francesco, ci teniamo molto a questa visita e lo accoglieremo a braccia aperte» dicono i giostrai che in questo mese sono alla Celadina. Suor Franca Stevanato, incaricata diocesana che da 16 anni incontra le famiglie del luna park, aggiunge:«Tra tutte le difficoltà della vita di un giostraio, queste persone non perdono mai di vista il valore della famiglia. Anche se, purtroppo, nei loro confronti ci sono ancora tanti pregiudizi».

Dietro alle luci e ai giochi del luna park, che sono la gioia di bambini e ragazzi, ci sono circa 500 persone, una settantina di famiglie che gestiscono le 120 attrazioni presenti al piazzale della Celadina. Bergamo è una delle piazze più ambite perché, da sempre, il luna park riscuote successo di pubblico.

e.roncalli

© riproduzione riservata