Domenica 04 Settembre 2011

Brembate Sopra, è un marocchino
il pirata della strada: ha confessato

Ha confessato l'uomo che ieri notte, guidando ubriaco, ha investito due scooter sui quali viaggiavano quattro ragazzini tra i 17 e i 18 anni. Si tratta di un operaio marocchino di 21 anni, residente in provincia di Bergamo. Dopo l'incidente, avvenuto intorno all'una di ieri notte a Brembate Sopra il giovane aveva raccontato ai carabinieri di aver lasciato guidare la sua Audi A3 a un connazionale, conosciuto poco prima in un bar.

Il 21enne ha riferito che dopo lo schianto l'uomo alla guida era scappato, facendo così partire una serrata caccia all'uomo, che è proseguita per tutta la giornata di ieri. Oggi la versione del marocchino ha iniziato a vacillare e, dopo cinque ore di interrogatorio, il giovane ha confessato di essere lui il conducente dell'auto. I carabinieri lo hanno quindi denunciato per lesioni personali e sostituzione di persona. L'uomo che è scappato è invece un cugino del conducente, anche lui un operaio di 25 anni, residente nella zona. Quest'ultimo è stato denunciato per omissione di soccorso.

e.roncalli

© riproduzione riservata