Lunedì 10 Ottobre 2011

Si sente male mentre fa le pulizie
Ponteranica, donna muore in municipio

Lunedì mattina, nell'atrio del municipio di Ponteranica, è morta Monica Rinaldi, una delle donne che si occupava delle pulizie. Quarantadue anni, originaria di Frerola, frazione di Algua, era arrivata come ogni mattina in leggero anticipo in municipio.

Intorno alle 6 la sua collega l'ha trovata riversa sul pavimento della bussola d'ingresso. Ha allertato il 118 e i carabinieri di Villa d'Almè. Arrivati sul posto, il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso. La morte è stata causata da un infarto.

Niente poteva far presagire che Monica Rinaldi stesse male. Prima di recarsi al lavoro, si era mostrata serena e sorridente come sempre. Lavorava in Comune da alcuni anni, per conto di un'impresa. Non era sposata e non aveva figli, viveva a Ponteranica con i familiari.

«Siamo sgomenti», ha dichiarato il sindaco di Ponteranica, Cristiano Simone Aldegani. Sono stati i carabinieri ad avvisarlo della disgrazia. «Conoscevo la signora Monica Rinaldi – prosegue il primo cittadino – era sempre sorridente e gentile». Il sindaco ha voluto esprimere, a nome suo e di tutta l'Amministrazione, «la vicinanza alla madre di Monica, la signora Mina», collaboratrice domestica del parroco di Santa Lucia in città, monsignor Attilio Bianchi. Ieri si respirava un clima di tristezza in Comune, colpito dall'improvvisa scomparsa di una donna che tutti stimavano.

A. Lo.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata