Mercoledì 02 Novembre 2011

Via Autostrada, Città Alta salva
Si toglie un pezzo di muro

Si mette bene in via Autostrada. L'accordo tra l'amministrazione comunale e la Bruman's – l'operatore cui il piano integrato d'intervento fa capo - non è ancora nero su bianco, ma il contenuto c'è tutto. In sintesi: via un «pezzo di muro» che verrà rimodellato con una forma a scalare sul lato più vicino alla strada e albergo che dall'originaria pianta triangolare dovrebbe essere riprogettato ad elle. Risultato: una riduzione delle volumetrie del dieci per cento circa e Città Alta «salva» grazie a un cono «di rispetto» che consentirà di inquadrarne lo skyline nonostante il nuovo edificio.

Praticamente quanti usciranno dal casello e si dirigeranno verso il centro, lungo via Autostrada, arrivati all'altezza della curva che piega sulla destra, ritroveranno almeno una parte della consueta cartolina grazie al corridoio tra l'architettura a sei piani in fase di costruzione e quella ancora da realizzare. È quanto è emerso lunedì dall'ultimo incontro tra i progettisti e i tecnici di Palafrizzoni. Un «entente cordiale» frutto della forte pressione esercitata dall'amministrazione comunale dopo il polverone sollevato nei mesi scorsi, ma anche della disponibilità dell'operatore che, in cambio, dovrebbe comunque ottenere il trasferimento delle volumetrie su un'altra area.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 2 novembre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata