Giovedì 01 Dicembre 2011

Truffato un 96enne a Colognola
«Tremila euro per suo figlio»

Nuova truffa in città ai danni di un anziano pensionato. Vittima dell'ennesima disavventura di questo genere, Vittorio P. di 96 anni, residente all'Azzanella di Colognola. Mercoledì mattina 30 novembre, visto il tempo soleggiato, si è recato da solo all'edicola per acquistare il giornale.

Tornando verso casa, il pensionato è stato fermato da un signore distinto, senza nessuna inflessione dialettale nella parlata, che ha detto di conoscere il figlio, il quale purtroppo aveva urgente bisogno di 3 mila euro. Per rafforzare la sua tesi, lo sconosciuto ha composto un numero al telefonino ed ha passato l'interlocutore al signor Vittorio, il quale, con problemi di udito ed emozionato, ha creduto di parlare effettivamente con suo figlio.

I due uomini sono tornati a casa e lo stesso truffatore ha aiutato il pensionato a compilare l'assegno, offrendosi poi di accompagnarlo in auto in banca, la Cariparma di via Mai. Il pensionato ha accettato ed è entrato in banca da solo; riscossi i 3 mila euro, li ha consegnati al truffatore che lo attendeva all'esterno.

Al danno dei 3 mila euro volatilizzati, si aggiunge quello dei documenti persi e la sistemazione in sicurezza della porta di casa, dal momento che l'anziano, convinto dal truffatore a rientrare in banca per ritirare un modulo, aveva lasciato nell'auto del delinquente - dileguatosi - il portafogli con i documenti, le chiavi di casa e 40 euro.

Gli inquirenti sperano di individuare il malvivente grazie alle riprese delle telecamere all'esterno dell'istituto di credito.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 1° dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata