Via la patente, chiama la figlia
Ma anche lei risulta ubriaca

Via la patente, chiama la figlia Ma anche lei risulta ubriaca

Quando è rimasto a piedi perché la polizia stradale gli aveva ritirato la patente in quanto positivo all'alcoltest, ha telefonato alla figlia per farsi venire a prendere. Solo che la ragazza, giunta al posto di controllo al volante di un'altra auto e assieme al fidanzato, è risultata anch'essa ubriaca. Così sabato notte la Stradale di Bergamo ha ritirato, in pochi minuti, le patenti di guida a padre e figlia, entrambi perché risultati positivi al test dell'alcol.

Il genitore, un cinquantenne, è incappato nel posto di controllo degli agenti a Curno, sulla Briantea: sottoposto all'alcoltest, è risultato positivo, così è scattato l'immediato ritiro della patente, con relativa denuncia. A piedi, ha chiamato la figlia ventenne, arrivata alcuni minuti dopo: forse pensando di non essere a sua volta sottoposta all'alcoltest, è arrivata a Curno dopo aver bevuto. Gli agenti l'hanno comunque invitata a soffiare nell'apparecchio, dal quale è emerso un risultato positivo. Via anche a lei la patente, dunque, pochi minuti dopo il padre. Papà e figlia, che vivono in zona, sono poi stati accompagnati a casa dal fidanzato di lei, l'unico sobrio.


Le loro due patenti fanno parte delle 7 che la Stradale di Bergamo ha ritirato nel corso del «Servizio antistragi» organizzato tra mezzanotte di sabato e le 7 di domenica mattina, con due posti di controllo, quello sulla Briantea a Curno e un altro sulla Dalmine-Villa d'Almè, all'altezza di Mozzo. In sette ore la polizia ha fermato 98 veicoli e sottoposto all'alcoltest 110 persone. Di queste, 9 sono risultate positive. A 7 è stata ritirata la patente: due di loro avevano un tasso alcolemico tra 0,5 e 0,8 grammi per litro, dunque è scattata la sola sanzione amministrativa, mentre un terzo, con lo stesso quantitativo di alcol, si è visto ritirare comunque la patente in quanto neopatentato. Altri due avevano un tasso tra 0,8 e 1 grammo per litro, uno tra 1 e 1,5, mentre un altro automobilista aveva addirittura raggiunto quota 2,58 grammi per litro, record (ovviamente negativo) della nottata di controlli.


Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 12 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA