Venerdì 06 Gennaio 2012

Spirano inaugura le Torri Gemelle
Autorità, concerto. E polemiche

Sarà inaugurato venerdì 6 gennaio alle 17,30 il tanto discusso monumento dedicato alle Twin Towers in via Fiume a Spirano. Al taglio del nastro seguirà, alle 21, un concerto jazz al PalaSpirà. Si esibiranno Gigi Lanzani (voce), Pierluigi Caracchi (piano), Roberto Frassini (contrabbasso), Ruggero Roncato (batteria) e Pasquale Brolis (saxofoni).

I due giganti d'acciaio, alti quasi 11 metri ciascuno e larghi un metro, svettano già in via Fiume, dove presto sarà ultimata la piazzetta adibita a parcheggio con un arredo urbano in memoria delle quasi tremila persone che l'11 settembre 2011 morirono negli attacchi alle Torri gemelle, al Pentagono e al volo United Airlines che precipitò in Pennsylvania. Del progetto ora sono a conoscenza sia il consolato americano di Milano, che con i dovuti ringraziamenti ha inserito Spirano nell'elenco dei Comuni «che hanno voluto ricordare il tragico evento con monumenti commemorativi», sia il sindaco di New York, Michael Bloomberg, il quale ha ricevuto dal collega d'oltreoceano Giovanni Malanchini un comunicato inerente il monumento, redatto in inglese e immancabilmente firmato in dialetto orobico «Sìndech de Spirà».

Impossibile non notare le Torri passando per il centro: si stagliano di fronte allo skyline in calcestruzzo armato che riproduce i grattacieli di Manhattan, alti fino a 4 metri, nei quali si possono scorgere in maniera indistinta figure umane e lettere scomposte in incisioni e bassorilievi. Nitida e forte, invece, incisa su due dei palazzi dello skyline, spicca dalla voluta confusione una frase di Oriana Fallaci tratta da «La rabbia e l'orgoglio»: «Vi sono momenti nella vita in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo».

L'opera, progettata dall'artista e scultore trevigliese Giuliano Ottaviani, e fortemente voluta dalla Giunta leghista, continua comunque a dividere gli spiranesi. In molti sul gruppo ufficiale Facebook dell'amministrazione comunale, «Spirano informa: Info-Spirà», hanno espresso le loro perplessità a riguardo, così come alcune delle quattro minoranze sedute in Consiglio.

e.roncalli

© riproduzione riservata