Martedì 17 Gennaio 2012

Regione, sarà Saffioti
il vicepresidente del Consiglio

Sarà Carlo Saffioti a sostituire Franco Nicoli Cristiani sulla poltrona di vicepresidente del Consiglio regionale. La candidatura del consigliere bergamasco, che salvo colpi di scena dovrebbe essere eletto nella seduta odierna dell'aula, è stata decisa lunedì 16 gennaio, in un vertice regionale del Popolo delle libertà.

A dare l'ufficialità è stato il presidente della Regione Roberto Formigoni, al termine della riunione: «La candidatura unanimemente espressa è quella di Carlo Saffioti», ha detto il governatore. La decisione è arrivata al termine di giorni di tensione tra l'ala liberale del partito, il cui candidato era Saffioti, e l'ala cattolica, che avrebbe preferito Mario Sala.

Fino a due giorni fa, Formigoni sembrava intenzionato a un braccio di ferro interno al partito, imponendo il suo candidato nonostante, per ragioni di equilibrio interno, sembrava che la poltrona di vicepresidente del Consiglio dovesse andare all'area liberale.

Lunedì, però, il mandato di arresto che ha colpito il segretario in quota Pdl dell'Ufficio di presidenza dell'assemblea lombarda, Massimo Ponzoni, ha tagliato le gambe a Formigoni, azzerando i margini di manovra. Dopo l'indicazione, Saffioti ha ringraziato «tutti i colleghi che hanno espresso fiducia» e in particolare «Peroni e Sala che hanno fatto un passo indietro davanti alla mia candidatura».

Un segno «di unità del gruppo in un momento non facile». Il consigliere bergamasco ha assicurato: «Mi impegnerò perché nessuno debba pentirsi della fiducia concessami». Così alla fine l'ha spuntata Saffioti, presidente della Commissione Agricoltura eletto in provincia di Bergamo e consigliere regionale dal 1995.

Leggi di più su L'Eco di martedì 17 gennaio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata