Treni, la lettera: «Diamo spazio
anche alla buone notizie»

Treni, la lettera: «Diamo spazio anche alla buone notizie»

«Buongiorno,
per dovere di cronaca vi pongo una domanda: perché siamo sempre tutti pronti ad aizzare popolo contro popolo, gente contro gente raccontando solo le cose che non vanno bene, con il classico linguaggio pieno di termini come ''truffe, violenza, scandalo...'' e non raccontiamo al popolo anche le cose che vanno bene?

Sono un pendolare e vivo spesso dei disservizi dei trasporti. Tuttavia mi sono reso conto che all'estero tanto decantato, non è sempre rose e fiori come si vuol credere. Oppure ci lamentiamo di Atm che innalza il biglietto a 1.50 euro, mentre a Parigi costa già 1.70 euro.

Giro in lungo e in largo Lombardia e Italia, e così male con i trasporti, tranne qualche ritardo eccessivo e alcune condizioni di viaggio sui locali, non mi sono trovato poi così male.

Ma volevo riferirmi in particolare a un avvenimento di cui nessuno parla. L'abbonamento integrato per viaggiare lungo la Milano-Venezia nel tratto che riguarda la provincia di Bergamo verso la metropoli costa ad oggi 95.50 euro.

Da qualche giorno è stato inaugurato un nuovo piano tariffario che si chiama "Io viaggio ovunque in provincia", e la stessa tratta, compresi i mezzi in città, costa 80 euro. Ovvero 15.50 euro in meno. Perché nessuno ne parla?

Mi capita a volte di viaggiare sulla tratta Cadorna-Saronno, e sono spesso stupito dalla puntualità dei treni, nonché dal servizio in stazione con steward e personale sempre gentile e bene informato, e anche dalla pulizia dei treni.
Perché nessuno ne parla?

Perché questo secondo voi non deve fare notizia, ma deve farla solo il ritardo, i pendolari che viaggiano stipati, ecc.ecc.? Non è una notizia anche aprire qualche notiziario o notizia di giornale con ''Buona notizia finalmente per i pendolari bergamaschi''?

Cordiali saluti
Angelo


Abbiamo accontentato il nostro lettore, ma vale la pena precisare che il nuovo abbonamento «Io viaggio ovunque in provincia» vale solo per gli spostamenti all'interno di una singola provincia: non comprende, per esempio, gli spostamenti sulla Bergamo-Milano.
La redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA