Giovedì 02 Febbraio 2012

Trenord e «la risposta adeguata»
Dopo le carrozze siberiane quelle crepate

Offrire una risposta più adeguata alla crescente domanda di mobilità pubblica dei cittadini lombardi». È l'obiettivo dichiarato da TreNord sul suo sito. «Non ho parole», ci scrive il nostro lettore Paolo. Le sue fotografie sono più che eloquenti.

Dopo i treni «siberiani» - dei quali il nostro sito è stato testimone nella giornata di mercoledì - ecco il treno «crepato», con carrozze che presentano una vernice che, a dir poco, fa ribrezzo.

Per non parlare delle condizioni dei sedili, sporchi a tal punto che molti viaggiatori - lo hanno raccontato loro stessi - preferiscono restare in piedi per tutto il viaggio

TreNord - scrive Paolo - vorrebbe offrire più corse, più comfort, più puntualità, più informazione. Ma se questo è il comfort...  «Ho percorso la tratta Bergamo-Milano Lambrate (partenza ore 08,32 di mercoledì) su una carrozza che...» può essere raccontata solo dalle immagini.

«Non ho parole - ci scrive -. Anzi, sì … il riscaldamento era rotto». Proprio non sappiamo come sia possibile dargli torto: purtroppo l'alternativa, per i pendolari, è praticamente inesistente. Anzi, sì... C'è la macchina, con tutte le conseguenze e i costi del caso, anche sul fronte dello smog.

r.clemente

© riproduzione riservata