Venerdì 17 Febbraio 2012

Poste, 41 mila pensionati
hanno già scelto l'accredito

Sono già oltre 41.000 (il 77/% del totale) i pensionati bergamaschi che hanno scelto l'accredito gratuito del vitalizio su un libretto nominativo o sul conto corrente delle Poste. Per i prelievi hanno una card gratuita, oltre a un'assicurazione in caso di furto.

È stato un successo l'iniziativa che mira a proporre soluzioni più semplici, che evitano anche le code allo sportello. In totale i pensionati della provincia di  Bergamo che ogni mese ritirano la pensione agli sportelli postali sono 53 mila. La campagna di comunicazione di Poste Italiane - precisa un comunicato - continua anche per il mese di febbraio

Il libretto nominativo viene offerto senza spese di apertura e di gestione e con la card per i prelievi. Il conto corrente postale ha invece azzerate le spese di tenuta conto per tutto il 2012 (ai pensionati con più di 65 anni che accreditano entro il 31 marzo 2012 la pensione sul conto BancoPosta Più).

Collegata con l'accredito c'è l'assicurazione gratuita che copre fino ad un valore massimo di 700 euro l'anno il furto di denaro contante entro le due ore successive al prelievo.

BancoPosta e Poste Italiane in una nota precisano che verrà applicato per il 2012 un tasso di interesse fino al 4% annuo lordo sui nuovi depositi.

r.clemente

© riproduzione riservata