Martedì 28 Febbraio 2012

Banda del bancomat in azione
A Gazzaniga tre colpi in un giorno

Gazzaniga nel mirino dei truffatori dei clienti dei bancomat degli istituti di credito e delle Poste. Dopo essere entrati in azione nei giorni scorsi ad Alzano e a Nembro, solo nella giornata di lunedì sono stati tre gli sportelli di Gazzaniga presi di mira dai ladri: quello della Veneto Banca di via Battisti, quello del Credito Bergamasco di via Vittorio Veneto, e quello delle Poste di via Marconi, dove però il «raggiro» non è andato a buon fine.

La tecnica utilizzata dai malfattori è sempre la stessa: velcro e nastro adesivo o similari per bloccare - senza che nessuno ai accorga di nulla - la fuoriuscita delle banconote dall'apposita feritoia del bancomat. Per un po' il cliente aspetta, poi - pensando a un guasto - se ne va, seccato per il fatto che dovrà attendere l'apertura degli uffici della banca per segnalare l'episodio e sistemare le cose. Una volta che il cliente se n'è andato, i ladro tornano sui proprio passi e sfilano i contanti che la macchinetta aveva invece regolarmente emesso.

Alla Veneto il colpo ha fruttato 120 euro mentre al Credito Bergamasco, 100 euro. Fallito, invece, il colpo alle Poste.

I tre «furti» sono stati denunciati ai carabinieri della Stazione di Fiorano al Serio che hanno già avviato le indagini per cercare di risalre ai colpevoli.

a.ceresoli

© riproduzione riservata