Mercoledì 21 Marzo 2012

La salute dei residenti vicino allo scalo
Sacbo commissiona uno studio all'Asl

Sacbo ha fatto richiesta ad Asl Bergamo di predisporre e realizzare uno studio epidemiologico mirato alla valutazione della salute dei cittadini residenti nelle aree limitrofe allo scalo. I tempi stimati per l'esecuzione dello studio sono compresi tra 12 e 18 mesi per un costo che si aggira intorno a 150mila euro, interamente finanziato da Sacbo.

E' quanto annunciato nel corso di un incontro negli uffici di presidenza di Sacbo tra i vertici della società di gestione dell'aeroporto di Orio al Serio e i sindaci dei comuni di Bergamo, Azzano San Paolo, Bagnatica, Brusaporto, Costa di Mezzate, Grassobbio, Orio al Serio e Seriate, componenti la Commissione Aeroportuale, nonché i primi cittadini di Dalmine, Lallio, Stezzano e Treviolo.

«Sacbo - recita una nota dello scalo - ha ribadito il proprio impegno a proseguire nelle azioni che concorrono alla sostenibilità dell'attività aeronautica, offrendo il proprio contributo al continuo miglioramento delle procedure operative finalizzate a minimizzare l'impatto acustico e proseguendo nel piano di mitigazione ambientale sul territorio, che nel corso del 2012 prevede interventi su cinque plessi scolastici e in oltre cento abitazioni risadenti in prossimità del sedime aeroportuale. Sacbo ha ricordato che è già in essere un'ulteriore fase per interventi di mitigazione su unità abitative individuate sulla base della zonizzazione acustica in vigore».

e.roncalli

© riproduzione riservata