Lunedì 26 Marzo 2012

Rapina banca per mantenere i figli
Obbligo di dimora per il 44enne

Venerdì 23 marzo aveva rapinato la filiale di Bariano della Banca Popolare di Sondrio, ma era stato arrestato dai carabinieri ai quali aveva raccontato di essere stato costretto a un gesto disperato per mantenere i cinque figli, di età compresa tra i 6 e i 14 anni. L'ha ripetuto lunedì 26 davanti al gip che ha disposto per lui la convalida dell'arresto e la scarcerazione con l'obbligo di dimora nel comune di residenza, ovvero Casale Cremasco Vidolasco.

Il 44enne incensurato era entrato a viso scoperto nella banca e aveva minacciato un cassiere con un coltello da cucina. Era scappato con un bottino di 4 mila euro, ma un cliente della banca - che aveva notato la scena dall'esterno attraverso la vetrata - aveva allertato i carabinieri e annotato il numero di targa dell'auto consentendo così ai militari dell'Arma di rintracciare il 44enne e arrestarlo. L'uomo aveva confessato di aver rapinato poco prima anche una banca di Trescore Cremasco.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata