Lunedì 26 Marzo 2012

Cancellieri: Tensioni? Non sono preoccupata
ma è necessario vigilare con continuità

Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri non nasconde che il Paese "vive un momento complesso" e di fronte al rischio di eventuali tensioni sociali spiega: "Noi siamo molto attenti ai fenomeni, non siamo preoccupati ma molto vigili". "Non ci sono fenomeni di terrorismo - ha proseguito -, almeno per il momento, di cui abbiamo da doverci preoccupare, però siamo molto attenti e non sottovalutiamo nulla".

Il titolare del Viminale, nel corso della sua visita a Bergamo, ha parlato di "situazione molto delicata perchè è un momento complesso per l'economia e per tutte le questioni che si stanno dipanando". "Noi siamo molto attenti al fenomeno - ha proseguito - non siamo preoccupati ma molto vigili. Io credo però che, come sempre, il Paese troverà la capacità di reagire alle problematiche e trovare la compostezza e la capacità per passare un momento sicuramente complesso".

"La questione sociale è tema molto delicato - ha detto Anna Maria Cancellieri -. Non sono però preoccupata, perchè il termine preoccupata non mi piace. Sono vigile, molto vigile". Per il ministro dell'Interno, "la Tav è un altro tema sul quale stiamo lavorando ma sono convinta che anche quello troverà la sua definizione nel tempo".

"Non ci sono fenomeni di terrorismo, almeno per il momento, di cui abbiamo da doverci preoccupare - ha concluso - perchè siamo molto attenti e non sottovalutiamo nulla". "Nessuna sottovalutazione - ha concluso - ma dico al Paese di stare sereno e di affrontare tutti insieme un momento difficile e che le difficoltà sono di tutti". (ANSA).

a.ceresoli

© riproduzione riservata