Venerdì 30 Marzo 2012

La nuova tangenziale di Milano
Cattaneo: «Lavori al via presto»

L'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, ha riunito a Palazzo Lombardia il collegio di vigilanza della Tem (Tangenziale est esterna milanese) per fare il punto sugli ultimi passaggi necessari all'apertura del cantiere.

«Tutti hanno ribadito la necessità che quest'opera prenda avvio al più presto - ha dichiarato Cattaneo - confermando quindi la volontà di realizzare quanto previsto dall'accordo di programma. Gli atti formali che si frapponevano all'avvio del cantiere sono stati superati e quindi contiamo di poter confermare in pochi giorni la data di avvio».

All'incontro erano presenti gli assessori alle Infrastrutture delle Province di Milano Giovanni De Nicola, di Lodi, Nancy Capezzera e di Monza e Brianza, Francesco Giordano, gli amministratori delegati di Cal (Concessioni autostradali Lombarde), Antonio Rognoni, e della società concessionaria T.E. spa (Tangenziale esterna) Fabio Terragni e i sindaci di Agrate Brianza, Luigi Riccio, di Melegnano, Vito Bellomo, di Melzo, Vittorio Perego e di Paullo, Claudio Mazzola.

PRESTITO PONTE
Rognoni ha spiegato che la società concessionaria è pronta ad avviare i lavori, visto che sono stati affrontati anche gli ultimi particolari legati al prestito ponte con le banche finanziatrici. Cal ha inoltre confermato di avere condiviso con il concessionario tutti i passaggi che portano all'avvio dei lavori compresa la definizione del contratto tra la stessa T.E. e il consorzio dei costruttori che è pronto per essere firmato nella prima settimana di aprile.

SVINCOLO A4 - A51
Il collegio di vigilanza ha dato mandato all'assessore Cattaneo di scrivere ad Anas per ribadire l'importanza che il territorio attribuisce al completamento del collegamento tra l'autostrada A4 (Torino-Venezia) e la A51 (tangenziale est di Milano). Tratto che collegherà la Tangenziale esterna alla Tem.

Il collegio chiede ad Anas, in qualità di ente concedente, di inserire questa opera nei prossimi aggiornamenti dei piani di investimento di Autostrade per l'Italia e di Serravalle, così da consentirne la realizzazione secondo il progetto definitivo redatto da Tem.

I lavori del collegio sono poi proseguiti con l'approvazione dell'elenco delle opere di compensazione territoriale e ambientale da realizzare. Sono state inoltre confermate le risorse che potranno garantire il raddoppio dell'intera Paullese nei tempi previsti.

r.clemente

© riproduzione riservata