Sabato 31 Marzo 2012

Il cieco che potava le piante:
nuova perizia, non vede nulla

Attualmente è cieco totale. Non lo era nel 2004, quando venne filmato mentre potava delle piante, passeggiava in strada o piazzava un ombrellone in spiaggia. È questo l'esito della perizia disposta dal gip Alberto Viti per chiarire una volta per tutte se M. M., ex camionista sessantottenne di Mariano di Dalmine, sia o meno non vedente.

La perizia era stata richiesta dal giudice per le indagini preliminari dopo che l'uomo era stato tratto in arresto dai carabinieri, lo scorso novembre, con l'accusa di truffa aggravata ai danni dell'Inps per essersi finto cieco totale, percependo per oltre 15 anni la pensione e l'indennità di accompagnamento.

La seconda perizia, stando alle anticipazioni, contrasterebbe con la prima: secondo il nuovo accertamento attualmente il sessatottenne sarebbe sì cieco completo (è risultato affetto da corioretinite atrofica maculare binoculare), mentre era ancora vedente quando compiva i gesti ripresi nei filmati agli atti, che risalgono appunto al 2004.

«Attendiamo anche noi di poter leggere questa nuova perizia e di capire qualcosa di più – sottolinea l'avvocato Sarai –: sarà in nostro possesso da lunedì. E allora decideremo il da farsi».

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 31 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata