Sabato 14 Aprile 2012

Solidarietà Lions: un concerto
per donare un cane a un non vedente

Da Rossini a Mozart, passando per la musica contemporanea, il jazz e le arie più conosciute: è stato il concerto «bislacco» messo in scena proprio dall'omonimo Quintetto giovedì sera in Sala Greppi a Bergamo in un'iniziativa organizzata dal Lions Club Bergamo San Marco.

«Obiettivo dell'evento - ha spiegato Paolo Zappa, presidente dei Lions Club Bergamo San Marco - è raccogliere, grazie a questo concerto, fondi che sosterranno le spese di un cane guida da donare a non vedente. Si tratta di un gesto di solidarietà, gestito assieme a all'Associazione Diabetici Bergamaschi e alla Fondazione Ospedale Amico legata all'Ospedale di Treviglio/Caravaggio che si inserisce nella più storica delle tradizioni Lions: la lotta alla cecità».

«Il Lions Clubs International, nato nel 1917, presente al mondo in 208 Paesi con circa 1,35 milioni di soci attivi ha una mission ben chiara: "dare modo ai volontari di servire la loro comunità, rispondere ai bisogni umanitari, promuovere la pace e favorire la comprensione internazionale tramite i Lions Club", e uno degli scopi del lionismo è la partecipazione attiva al benessere civile, culturale e morale della comunità».

Condito da irriverenti gag e dal coinvolgimento del pubblico in sala, che - divertito - si è prestato a rispondere alle battute dei musicisti e a contribuire alla buona riuscita dell'evento, il concerto è stato l'occasione per riunire amanti della musica di ogni età. Il Quintetto Bislacco ha regalato ai partecipanti un nuovo modo di ascoltare la musica: suonando con strumenti classici, la formazione (Walter Zagato, violino; Duilio Galfetti, violino, mandolino, banjo; Gustavo Fioravanti, viola; Marco Radaelli, violoncello; ed Federico Marchesano, contrabbasso) ha presentato i capolavori della storia musicale senza barriere, comunicando che il grande fascino della musica è proprio quello di non avere limiti.

Dal 2005 il Quintetto Bislacco ha cominciato un'inarrestabile ascesa che lo ha portato, con l'attuale formazione, a partecipare ai più grandi Festival Internazionali di Musica. Hanno patrocinato l'evento il Comune di Bergamo e la Provincia di Bergamo. Hanno sostenuto l'iniziativa: Ubi-Banca Popolare di Bergamo, Minelli Spa, Punto Azzurro, Studio Monzani, Sala Greppi, Studio Negretti, Telco, Cms Industries, Cotonificio Albini e e.20.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata