Domenica 15 Aprile 2012

Picchiata e rapinata sotto casa:
preso l'aggressore, riconosciuto

È stato preso l'aggressore della ragazza bloccata mentre rincasava, presa a calci e pugni e infine derubata della borsa e del cellulare. Sono stati momenti di puro terrore per V. B., studentessa diciannovenne di Martinengo, vittima di una violenta aggressione venerdì sera e ora ricoverata all'ospedale.

Ma una volta scattato l'allarme le forze dell'ordine sono state pronte a intervenire e a mettersi sulle tracce del malvivente. Nel giro di poche ore in manette è finito un marocchino che è stato riconosciuto dalla ragazza come autore della violenta aggressione. Intanto V. B. è stata ricoverata nel reparto di Chirurgia dell'ospedale di Romano, in seguito ai forti traumi riportati soprattutto al volto.

Teatro dell'episodio la via Balicco, una strada che collega la ex statale Soncinese al centro storico: è qui, al civico 19, che la ragazza abita e dove stava ritornando venerdì sera. Un percorso abituale e forse per questo non si aspettava di dover fronteggiare un aggressore Erano le 22,30 quando la studentessa è arrivata davanti al cancello del suo condominio. Alle sue spalle ha scorto una persona che la seguiva, e che l'ha aggredita.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 15 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata