Venerdì 20 Aprile 2012

Vuole la casa comunale
e aggredisce il funzionario

Voleva a tutti i costi l'assegnazione di un alloggio comunale. Per questo un giovane aspirante inquilino si è presentato di fronte al responsabile dell'ufficio alloggi del Comune di Bergamo, Tiziano Cipriani. Intendeva probabilmente far valere le sue ragioni, ma è andato oltre, arrivando a colpire il funzionario con una sberla al volto.

Il fatto è successo nei giorni scorsi, ma se n'è avuta notizia soltanto giovedì 19 aprile. Il giovane - attualmente domiciliato nell'hinterland - è stato poi identificato dalla polizia locale, subito intervenuta, e l'episodio è stato segnalato alla procura.

Non c'è dunque pace per l'ufficio alloggi comunale, già finito alla ribalta delle cronache per via dell'inchiesta aperta dai magistrati su presunte irregolarità nelle assegnazioni degli alloggi. Case che - è il sospetto degli inquirenti - sarebbero finite a parenti o ad amici tra il 2006 e il 2010, attraverso graduatorie modificate a discapito di chi una casa non poteva permettersela.

Il funzionario aggredito, Tiziano Cipriani, con quest'inchiesta non c'entra nulla e all'ufficio alloggi è finito proprio in sostituzione della precedente responsabile, attualmente iscritta nel registro degli indagati. Come slegato dall'inchiesta di Affittopoli appare l'episodio dell'aggressione.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 20 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata