Venerdì 20 Aprile 2012

Paladina: si ribalta mini ruspa
39enne in prognosi riservata

È ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo l'artigiano edile di 39 anni di Botta di Sedrina che venerdì mattina è rimasto vittima di un infortunio sul lavoro. È accaduto verso le 11,30 in un cantiere edile situato a Paladina all'angolo tra le vie Monte Grappa e 8 Marzo dove l'artigiano, titolare dell'impresa, era impegnato a eseguire lavori di ristrutturazione di una palazzina.

L'uomo era in cantiere con il camioncino sul quale era caricato un miniescavatore. Stando ai primi accertamenti, l'uomo dopo aver verificato che il cassone dei rifiuti edili era troppo pieno e quindi pesante, deve aver deciso di ridurre la quantità del materiale contenuto, ma sapendo che con ogni probabilità ci sarebbero state difficoltà a sollevarlo, visto il carico, deve aver deciso di utilizzare il miniescavatore per svuotare il cassone.

Quindi l'artigiano ha preso le rampe di alluminio che aveva sul camion e che servono per fare scendere l'escavatore e le ha sistemate tra il camioncino e il cassone dei rifiuti come una sorta di «passerella» sulla quale trasferire il piccolo escavatore nel cassone per rimuovere un po' di materiale. Proprio mentre l'artigiano, manovrando la piccola ruspa, era sulla passerella, le due rampe si sono spostate e il mini escavatore è caduto da un'altezza di circa 1,60 metri, travolgendo con sé l'artigiano che lo stava manovrando.

Il proprietario della casa in ristrutturazione che era nelle vicinanze ha udito le urla dell'artigiano e subito si è precipitato sul luogo dell'incidente, chiedendo soccorsi al «118».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata