Lunedì 23 Aprile 2012

Seriate: «L'asilo nido non chiude
Sarà gestito da una cooperativa»

Il servizio dell'asilo nido Carla Levati di Seriate è garantito. «Non chiuderà» puntualizza il sindaco Silvana Santisi Saita, che vuole così dare risposta a quelle che ritiene «campagne mediatiche e gazebo».

Il sindaco di Seriate aggiunge: «Prendiamo atto con dispiacere che molte famiglie sono state indotte in errore da notizie prive da ogni fondamento. Il nido non chiude. In ogni intervista è stata garantita la continuazione del servizio. Siamo stupiti che si giochi sull'ansia dei genitori senza un perché, siamo stupiti che si raccolgano firme a Seriate e fuori Seriate su una falsa notizia suggerita da vere preoccupazioni o da malafede?».

Come prevede la normativa recente (decreto delle liberalizzazioni) si restringe la possibilità di affidare servizi pubblici locali a società partecipate pubbliche, come la Sanitas S.r.l., a causa della soglia rigida che vieta servizi che superano il valore di 200 mila euro annui, come nel caso del nido.

Sul futuro del servizio, il sindaco spiega: «Il nido, gestito prima da una cooperativa e poi dalla Sanitas a partire dal 2006, ha offerto sempre un servizio di qualità. Ora, non per nostra volontà, ma per una legge del governo Monti non può più essere gestito dalla Sanitas. Tornerà ad essere gestito da una cooperativa. Toccherà all'amministrazione comunale un rigoroso controllo perché si continui a garantire un ottimo servizio. Dove è, dunque, il problema? A chi giova creare ansia? Noi non abbiamo risposte, ma ribadiamo di avere sempre erogato servizi sociali di qualità per le famiglie e ora siamo impegnati a garantire un futuro al nido Carla Levati».

e.roncalli

© riproduzione riservata