Martedì 24 Aprile 2012

Aeroporto, opere contro il rumore
Sacbo interverrà in 124 abitazioni

Obiettivo: ridurre, tra le pareti domestiche, l'impatto del rumore prodotto dagli aerei, per contenere i disagi di chi si trova ad abitare sotto le rotte dello scalo nostrano. Prendono forma, tra Orio al Serio, Seriate e Grassobbio, i primi interventi di insonorizzazione delle abitazioni, che riguardano la sostituzione o sistemazione dei serramenti (per esempio con l'introduzione di doppi vetri) e la posa di impianti di climatizzazione.

A farsene carico sarà Sacbo, la società che gestisce l'aeroporto. La Giunta provinciale, lunedì 23 aprile, ha dato l'ok ai risultati della commissione tecnica, che ha esaminato le domande pervenute e selezionato quelle ammissibili.

«Praticamente tutte - rileva da Via Tasso l'assessore all'Ambiente, Pietro Romanò -. Le poche rimaste fuori non rientravano nei requisiti fissati dal bando». Che riguarda le abitazioni nella cosiddetta zona B, cioè con rumore tra i 65 e i 75 decibel.

La commissione tecnica per valutare le richieste degli edifici privati includeva i funzionari di Provincia, Regione e Sacbo, con la consulenza dei tecnici dei Comuni interessati e degli esperti dell'istituto per le Tecnologie della costruzione del Cnr, che hanno eseguito sopralluoghi casa per casa, compilando schede di ciascuna unità immobiliare e permettendo così di stilare la graduatoria.

Alla fine, le abitazioni ammesse (per serramenti, climatizzazione o entrambi) sono 124, di cui 42 a Orio, 62 a Seriate, 20 a Grassobbio.

Leggi di più su L'Eco di martedì 24 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata