Martedì 24 Aprile 2012

Orio-Brindisi, panico in volo
Guasto riparato, ma 12 rinunciano

Attimi di panico martedì su un volo Ryanair decollato da Orio al Serio in direzione Brindisi. L'aereo, partito alle 16.40, in orario rispetto ai programmi, ha dovuto rientrare allo scalo bergamasco una ventina di minuti dopo a causa di un problema tecnico che comunque non ha costretto il comandante a chiedere lo stato di emergenza.

A bordo dell'aereo c'erano 176 passeggeri che, una volta atterrati, sono rimasti in attesa che il mezzo venisse riparato. La sosta è durata circa due ore, dopo di che, concluse le operazioni, è arrivato l'«ok» per ripartire, sempre sullo stesso aereo e i passeggeri si sono imbarcati nuovamente e sono ripartiti alla volta del capoluogo pugliese.

Non tutti però si sono fidati della riparazione apportata al mezzo: 12 dei 176 passeggeri, infatti, hanno rinunciato alla ripartenza e sono rimasti nello scalo bergamasco in attesa di un volo successivo sempre per Brindisi.
A bordo del volo della compagnia Ryanair c'era anche la Tritium Calcio con giocatori e staff che oggi alle 15 sono impegnati nella gara del campionato di Lega Pro 1ª Divisione contro il Taranto.

È il difensore della compagine bergamasca Marcello Possenti a raccontare quegli attimi di paura: «Poco dopo il decollo l'aereo ha cominciato a sbandare in modo anomalo e si sono sentiti rumori sinistri che ci hanno messo in allerta. Poi siamo stati avvisati che saremmo rientrati a Orio dal comandante per un guasto tecnico non meglio identificato: qualcuno a quel punto si è fatto prendere dal panico e dall'agitazione anche se l'atmosfera generale che si respirava era sostanzialmente tranquilla».

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 25 aprile

e.roncalli

© riproduzione riservata