Venerdì 04 Maggio 2012

Da solo a fare le pulizie a Milano
Martinelli strangolato dalla concorrenza

Prima aveva una piccola impresa con qualche dipendente, poi era rimasto solo e faceva avanti e indietro da Milano tre volte a settimana per fare le pulizie negli uffici e nei condomini del capoluogo meneghino. Puliva le scale, si occupava della raccolta differenziata. Un lavoro pesante e sempre più complicato, soprattutto nel Milanese. Da quanto raccontano alcune persone vicine a Martinelli, la concorrenza di gruppi extracomunitari gli avevano ridotto il lavoro.

Luigi Martinelli è stato descritto così a Covo, da chi lo conosce: 54 anni di Calcio ma residente nel paese della Bassa da parecchi anni, era sposato ed ora divorziato. Con due figli grandi, proviene da una famiglia numerosa che dopo quanto accaduto preferisce non rilasciare dichiarazioni.

Il gesto di Romano pare comunque una conseguenza delle cartelle esattoriali che Martinelli aveva da pagare. L'uomo non risulta però con grossi problemi economici, ma le tensioni professionali e familiari potrebbero averlo portato a compiere il gesto inconsulto negli uffici dell'Agenzia delle Entrate.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata