Mercoledì 23 Maggio 2012

Bergamo, arrivano i camperisti
In 300 al raduno internazionale

Qualcuno è arrivato in anticipo, gli altri sono attesi per oggi: purtroppo però la crisi ha colpito anche loro e dei 5.600 camper che erano attesi a Bergamo per il 36° raduno internazionale, ne sono previsti al massimo 300: «Troppe le spese - spiega il presidente del Gruppo camperisti orobici, Pasquale Cammarota - non tanto per il soggiorno, quanto per i costi del viaggio. Basti pensare che per compiere mille chilometri, oggi ci vogliono tra i 700 e gli 800 euro di gasolio».

Bergamo si prepara comunque ad accogliere il Ficm 36° Eurocc. «Ed è questa un'occasione che non possiamo perdere - è il commento del vicesindaco, Gianfranco Ceci -. Siamo felici che per questo raduno europeo la scelta sia caduta su Bergamo, una città in grado di offrire cultura e storia, quanto di meglio esiste nel nostro Paese. Ci stiamo attrezzando per accogliere il turismo itinerante, di chi le vacanze le vive viaggiando tra una città e l'altra: nelle prossime settimane, in via Corridoni, verrà aperta la nuova area destinata ai camper, un'area attrezzata e controllata, dove potranno sostare, a due passi dal centro e da Città Alta, fino a 40 camper».

Il raduno europeo è giunto alla sua trentaseiesima edizione e per la quarta volta si tiene in Italia: in precedenza gli incontri si erano avuti a Ferrara, Bologna e, lo scorso anno, a Roma. I camperisti provengono da 10 Paesi europei: Francia, Svizzera, Spagna, Inghilterra, Lussemburgo, Germania, Portogallo, Grecia e Belgio, oltre ovviamente all'Italia. Intenso il programma di questa sei giorni che avrà inizio mercoledì pomeriggio con l'arrivo degli equipaggi al parcheggio del Nuovo Ospedale, ingresso da via Martin Luther King. Il giorno successivo, giovedì, apertura del raduno nel pomeriggio e chiusura della giornata in musica. Venerdì, escursione e visita al lago d'Iseo, con autobus riservati e navigazione sul lago, conclusione nelle cantine vinicole del Consorzio tutela Valcalepio.

Sabato, grazie all'organizzazione dell'assessorato alla Mobilità e Trasporti, visita guidata di Città Alta e dei vari musei, con cena di gala in serata, visita che proseguirà anche nella giornata di domenica e lunedì, giorno di chiusura della manifestazione, nel corso del quale avrà luogo anche la sfilata dei gruppi nei costumi tradizionali.

Domenica, nel pomeriggio, tra le 15 e le 18, nell'Hospital street del Nuovo Ospedale, tra una visita e l'altra, avrà luogo l'incontro del direttivo europeo e l'assemblea generale Ficm. «È un'occasione che non possiamo perdere - spiega Cammarota -: questo raduno dovrà restare nella memoria di quanti, venendo da lontano e non conoscendo la nostra Bergamo, scopriranno il borgo antico e tutti i suoi angoli più caratteristici. Noi, come Gruppo camperisti orobici (la sede è a Gorle in via Modigliani, 6 ndr), abbiamo cercato di offrire il meglio della nostra città e per fare questo, oltre al Consiglio direttivo, si sono impegnati molti dei nostri 350 soci».

e.roncalli

© riproduzione riservata