Giovedì 07 Giugno 2012

Inseguimento all'alba sulla A4
Un arrestato, due agenti feriti

Rocambolesco inseguimento, all'alba di giovedì 7 giugno, sull'autostrada A4 che si è concluso al casello di Bergamo dove un'auto della polizia stradale è stata speronata. Arrestato e ferito un malvivente e feriti anche due agenti.

Erano le 5 del mattino quando la Stradale di Seriate, competente per territorio, ha intimato l'alt a un'Alfa Romeo Gt all'altezza di Rovato, in direzione Bergamo. L'auto non si è fermata ed è così nato l'inseguimento a folle velocità.

Al casello di Bergamo i due malviventi - dopo aver speronato l'auto della polizia - hanno abbandonato l'Alfa Romeo scappando in due direzioni diverse. Uno, che ha gettato a terra un cacciavite, è riuscito a dileguarsi, mentre il suo compare, un albanese di 24 anni, già noto alle forze dell'ordine e ricercato dal novembre 2011, quando era evaso dai domiciliari, è stato arrestato dopo una collutazione per ricettazione, resistenza e naturalmente per l'evasione dai domiciliari. L'auto è risultato rubata a Mondovì (Cuneo) lo scorso 30 maggio.

La collutazione ha causato tre feriti: un agente si è fratturato il dito di una mano (per lui 20 giorni di prognosi), un suo collega se l'è cavata con 6 giorni di prognosi, mentre l'albanese ha rimediato una frattura al setto nasale (20 giorni di prognosi).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata