Venerdì 08 Giugno 2012

Traffico di cocaina dall'Olanda
Nei guai anche bergamaschi

Ci sono anche italiani e cittadini albanesi residenti in Bergamasca fra le persone finite nei guai con l'accusa di traffico internazionale di sostanze di stupefacenti e spaccio nei locali della movida milanese e in Toscana. L'operazione è dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Milano.

Le Fiamme Gialle hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Milano nei confronti di 13 persone. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo, hanno consentito di anche denunciare 39 persone, italiani e albanesi appunto, residenti nelle province di Milano, Bergamo, Arezzo e Massa Carrara.

Tutti dediti, secondo le accuse, all'importazione di cocaina dall'Olanda, con cadenza quindicinale e con modalità diverse: poi la droga veniva tagliata in Italia in laboratori appositamente allestiti all'interno di appartamenti presi in affitto in provincia di Milano.

L'attività di indagine della Gdf ha permesso il sequestro di circa 25 kg di cocaina, 200 kg di sostanza da taglio e 3 autovetture.

r.clemente

© riproduzione riservata