Giovedì 14 Giugno 2012

Al museo pagando 3 euro
Bergamo dà il via libera

Signori si paga. Non tanto (tre euro), ma d'ora in avanti per visitare il museo archeologico e quello di Scienze naturali (l'orto botanico resterà invece gratuito) bisognerà mettere mano al portafogli.

Mercoledì sera il via libera dal Consiglio comunale che ha approvato la delibera con i voti contrari delle minoranze (escluso l'Udc Giuseppe Mazzoleni) e l'astensione di Enzo De Canio (Lista Tentorio). Sintesi asciutta e semplice quella finale del tabellone luminoso che rispecchia sostanzialmente il dibattito: un provvedimento tecnico e sperimentale per la maggioranza, una novità inconsistente sul piano finanziario (sono previsti introiti per 60 mila euro circa all'anno) e rischiosa per le opposizioni.

Il timore? Quello di un fuggi fuggi dai musei.

Grazie agli emendamenti approvati mercoledì sera, proposti dalle minoranze, lo stesso trattamento sarà riservato agli “amici” dei due musei, ai ragazzi che li frequentano per ragioni di studio e a quanti parteciperanno a iniziative come la Notte dei musei.

a.ceresoli

© riproduzione riservata