Martedì 19 Giugno 2012

«Mi hanno rubato la Lamborghini»
A Seriate la ricerca del bolide

È entrato in un ristorante al Cassinone di Seriate e, dopo una decina di minuti, è uscito e si è accorto che la sua potente Lamborghini cabrio era stata rubata. Vittima del furto del bolide è uno zingaro che vive nella zona e che ha poi chiamato i carabinieri della locale tenenza.

Tutto è accaduto attorno alle 22,30 di domenica. Lo zingaro ha raggiunto il ristorante assieme alla moglie, ha posteggiato l'auto vicino ad altre tre vetture, nel cortile esterno del locale, ed è entrato per cenare. Una decina di minuti dopo è uscito e si è accorto che la vettura era scomparsa: nessuno ha assistito al furto. A questo punto ha chiamato i carabinieri, che hanno inviato al ristorante del Cassinone una pattuglia per gli accertamenti del caso.

Lo zingaro è stato poi accompagnato in caserma per la formalizzazione della denuncia: ai militari ha fornito la descrizione minuziosa del veicolo, intestato proprio a lui. I carabinieri della tenenza di Seriate hanno subito fatto diramare le ricerche del potente bolide dalla centrale operativa dell'Arma a tutte le pattuglie in servizio domenica sera nella Bergamasca. Della vettura, però, nessuna traccia. I carabinieri di Seriate hanno contestualmente avviato anche una serie di accertamenti per ricostruire nei dettagli il furto.

Accertamenti che sono ancora in corso: in particolare i carabinieri di Seriate stanno risalendo alle immagini dei sistemi di videosorveglianza di alcuni esercizi pubblici che si trovano nelle vicinanze del ristorante dove è stato messo a segno il furto della Lamborghini. L'obiettivo è scoprire se qualche telecamera ha ripreso il passaggio dei ladri che, una volta partiti dal ristorante, devono aver percorso un tragitto specifico, dirigendosi verso il centro di Seriate, oppure nella direzione opposta. La vettura non aveva l'antifurto satellitare e non è chiaro come i ladri siano riusciti a rubarla. I carabinieri hanno ascoltato alcune persone che vivono nella zona, ma nessuno ha visto passare l'auto nell'orario indicato dal proprietario. Resta il giallo.

e.roncalli

© riproduzione riservata