Giovedì 21 Giugno 2012

Treviglio combatte il caldo
Scatta il piano per gli anziani

Locali climatizzati per combattere le ore più calde del pomeriggio e un servizio di assistenza domestica puntuale e costante. Sono questi i servizi offerti dal Comune di Treviglio agli anziani della città con particolari fragilità, in questi giorni di supercaldo e afa.

«Porte aperte» è il progetto varato dall'assessorato ai Servizi sociali che quest'anno, rispetto al precedente, viene integrato da due iniziative che porteranno sicuro giovamento agli anziani. Il percorso di cooprogettazione per quest'estate coinvolgerà anche la cooperativa pensionati, come spiegato dall'assessore Pinuccia Zoccoli Prandina: «Nella sede della cooperativa, in via XXV Aprile, potranno infatti recarsi dalle 14 alle 18,30 tutte le persone anziane e fragili. Troveranno accoglienza nei locali rinfrescati da impianti di condizionamento e allo stesso tempo potranno trovare un ambiente accogliente, dove poter leggere un quotidiano, giocare a carte o approfittare di una fornita biblioteca per una buona lettura e consumare poi una merenda e una bibita».

Per tutelare gli anziani nei loro spostamenti, in orari di grande calura, l'Associazione trasporto solidale di Treviglio provvederà inoltre, a chiamata (telefono 0363-300383, 347-7366113), al trasporto delle persone dall'abitazione alla cooperativa e viceversa, affinché il raggiungimento dei locali climatizzati non diventi fonte di disagio.

Le due novità del progetto «Porte aperte» si affiancano a quelle già consolidate che coinvolgono l'Auser (numero verde 800.995.988) e l'associazione Anteas (0363-426832).

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 21 giugno

fa.tinaglia

© riproduzione riservata