Mercoledì 20 Giugno 2012

«Caldo torrido sui treni
E l'aria condizionata non va»

L'aria condizionata sui treni è un optional. Lo sanno bene i pendolari che per bocca di Salvatore Vassallo del Comitato Pendolari Bergamo hanno fatto sentire ancora la una volta la loro protesta nella giornata più torrida dell'anno.

Vassallo scrive: «Mercoledì 20 giugno 2012. Treno delle 8.02 da Bergamo a Milano. Pieno. Prima carrozza: aria condizionata assente Seconda carrozza: aria condizionata assente. Terza carrozza: aria condizionata assente Quarta carrozza: aria condizionata un po' va un po' si ferma. Poi non so perché lì mi fermo. Ovviamente già da Bergamo la carrozza offre praticamente solo posti in piedi perché evidentemente chi sale a Verdello è figlio di un dio minore Ovviamente la giornata è una delle più calde dell'anno».

«Assessore Cattaneo se ci sei batti un colpo - aggiunge Vassallo -. Presidente Formigoni si ricorda la sua promessa di bloccare i Frecciarossa se i treni pendolari non fossero stati efficienti? A.D. Biesuz facciamo anche qualche cosa di concreto per i nostri viaggi o solo comunicati stampa sulle magnifiche sorti e progressive del trasporto pendolare?».

e.roncalli

© riproduzione riservata