Giovedì 21 Giugno 2012

Ruba 875 litri di gasolio a Covo
Incastrato dall'odore sui vestiti

Ha rubato 875 litri di gasolio dal distributore interno di una ditta di Covo ma l'odore sui vestiti lo ha incastrato. Un romeno di 24 anni residente in paese, incensurato e senza lavoro, nella notte tra lunedì 18 e martedì 19 giugno è stato fermato dai carabinieri di Romano e denunciato per furto aggravato. Teatro della vicenda, un'azienda di Covo, lungo la strada che collega la zona produttiva all'incrocio per Fara Olivana.

Il romeno è entrato in azione con due complici poco dopo mezzanotte e mezzo. Con la sua auto ha raggiunto l'azienda che probabilmente già nei giorni precedenti aveva attirato la sua attenzione, per la presenza di un colonnina di rifornimento, abitualmente utilizzata dai camionisti della ditta. I tre individui hanno posizionato l'auto vicino alla recinzione, per poi scavalcarla e raggiungere con le taniche vuote il punto di erogazione del carburante. Hanno forzato la pompa di gasolio e, convinti di farla franca, hanno lentamente riempito 35 fustini da 25 litri ciascuno. Un'operazione durata mezz'ora circa, al termine della quale le taniche sono state sistemate ordinatamente vicino alla recinzione, pronte per essere poi messe sull'auto.

Una segnalazione partita dalle vicinanze dell'azienda ha però raggiunto i carabinieri di Romano, già in zona per l'abituale servizio di perlustrazione notturna e rapidi, poco dopo l'una, a intervenire sul posto. Alla vista dei militari due dei tre individui sono riusciti a fuggire nel buio, mentre il terzo non è riuscito: percorsi alcuni metri, è stato bloccato dai militari dell'Arma. <Inizialmente il romeno ha negato di avere «pescato» tutto quel carburante, ma l'odore di gasolio che aveva addosso era talmente forte che poi ha dovuto ammettere quanto commesso. A carico del ventiquattrenne romeno, rimasto a secco, è quindi scattata la denuncia.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata