Sabato 23 Giugno 2012

Malpensata: il Pd, «Non è così
che si  rivitalizza un quartiere difficile»

Salta la festa alla Malpensata. Perché non ci sono «i tempi tecnici». Ora nella vicenda interviene il Pd che con i consiglieri comunali Marco Brembilla e Giacomo Angeloni scrive: «Non è così che si rivitalizza un quartiere difficile».

Ecco cosa scrivono
«Gli articoli di giornale sulla difficile situazione della Malpensata sono moltissimi, i problemi di sicurezza, vivibilità, degrado e viabilità son ben conosciuti dalla giunta. Come sempre le dichiarazioni da parte degli assessori competenti non mancano. Ma i fatti?

Per l'estate 2012 era stato ipotizzato un progetto di “rivitalizzazione” del parco adiacente il piazzale del mercato, un'iniziativa che aveva visto la collaborazione dell'associazione Malpensata E'vviva (che vede iscritti molti residenti) con le realtà già presenti sul territorio. Il progetto sembra però bloccato: l'assessore Foppa Pedretti, pur condividendo l'iniziativa, ha spiegato che “non ci sono i tempi tecnici per rilasciare i permessi”.

Ma è possibile, in uno dei quartieri più difficili della città, parlare di “tempi tecnici”? Non sarebbe meglio fare il possibile per sostenere dei cittadini che hanno autonomamente organizzato un progetto ambizioso e utile a tutti?

Ma non solo: il Tavolo per la Malpensata si è riunito nuovamente? Quali decisioni ha assunto? Quanto tempo deve passare prima che i cittadini siano ascoltati nelle istanze recentemente riassunte sulla stampa locale dal presidente del Comitato di quartiere? E, ancora una volta, dove sono finite le promesse elettorali che parlavano di un forte rilancio del quartiere a partire da sicurezza e vivibilità?».




r.clemente

© riproduzione riservata