Giovedì 28 Giugno 2012

Catena umana fino Casa Suardi
Città Alta si ingegna per la Mai

Una catena umana per i preziosi volumi della Mai dove la copertura rischia di cedere. «L'idea – ha spiegato il presidente dello stesso parlamentino Daniele Lussana durante la seduta di martedì – è quella di organizzare una sorta di “catena umana” che, sotto il controllo della polizia municipale, consenta di trasferire i volumi dalla Mai a Casa Suardi, immobile decisamente adeguato al loro deposito temporaneo sia per la vicinanza alla biblioteca e sia per il suo prestigio».

«Prima – aggiunge Lussana – bisogna naturalmente verificare la disponibilità delle istituzioni a procedere in questo senso, ma l'operazione, simile a quella dei volontari a Firenze nel 1966, avrebbe anche un forte significato per la cittadinanza poiché verrebbe attivamente coinvolta. Non solo. L'iniziativa risulterebbe anche “a costo zero” e permetterebbe ai bibliotecari di procedere alla redazione di una scheda di uscita dei volumi e al loro riposizionamento ordinato presso le sale di Casa Suardi».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 28 giugno

fa.tinaglia

© riproduzione riservata