Lunedì 02 Luglio 2012

Città dell'Adda, Brebemi e Comuni
«Un tavolo aperto sulle criticità»

«Città dell'Adda», tecnici Brebemi, sindaci della zona interessati al tratto Brebemi Treviglio-Cassano d'Adda si sono confrontati nei giorni scorsi sulle criticità di alcune vie una volta completate Brebemi, Tav, Ipb e su eventuali difficoltà o interruzioni sui collegamenti tra Treviglio e i comuni di Caravaggio, Calvenzano, Casirate e Cassano d'Adda.

L'incontro si è svolto a Treviglio ospiti dell'assessore ai Lavori Pubblici del Comune Basilio Mangano.

«La discussione è stata serrata e approfondita - scrive il Comitato Città dell'Adda - e ha consentito di verificare che il collegamento ciclo pedonale con Casirate non affronterà cavalcavia o sottopassaggi difficoltosi, così come sono stati salvaguardati i collegamenti con Calvenzano da Via Fissi, via campestre che inizia a Treviglio dalla cappelletta rievocativa del miracolo della madonna delle Lacrime».

«E' emersa, invece, l'opposizione del sindaco di Caravaggio Giuseppe Prevedini - continua la nota - alla pista ciclabile proposta dall'ing. Ivan Legramandi di Caravaggio e sostenuta dal Comitato Città dell'Adda. Il percorso dovrebbe collegare in piano Treviglio e Caravaggio ed essere alternativo al cavalcavia di 1200 metri, difficilmente valicabile per le sue pendenze. Prevedini ha annunciato che il tratto caravaggino “non sarà mai aperto fino a quando non sarà garantita l'installazione della video-sorveglianza e dell'illuminazione, quindi garantita la sicurezza del percorso anche nelle ore notturne”. Posizione che Città dell'Adda ha contestato chiedendo al sindaco maggiore disponibilità».

«Non ha invece trovato soluzione il superamento dell'IPB (il collegamento tra Dalmine e BreBeMi) che allo stato attuale interrompe Via del Bosco, quindi il collegamento campestre tra Treviglio e Cassano d'Adda e il parco. Se pure Brebemi e Comune di Treviglio hanno garantito di aver fatto proprio il problema, allo stato attuale non esistono le risorse economiche per affrontarlo. Anche il sindaco di Cassano d'Adda Roberto Maviglia ha ritenuto fondamentale il mantenimento dei collegamenti campestri tra il Parco Adda e l'area trevigliese, vere piste ciclopedonali naturali e di grande godibilità ambientale e paesaggistica».

e.roncalli

© riproduzione riservata