Martedì 03 Luglio 2012

Assistenza sanitaria all'estero?
Informiamoci prima di partire

Ammalarsi o restare vittima di un infortunio, anche leggero, durante un viaggio all'estero può essere pericoloso: soprattutto per il portafogli. Sì, perché solo pochi paesi dell'Ue (e fuori dall'Europa è anche peggio) sostengono per intero le spese per le cure mediche.

È consigliabile - scrive il ministero della Salute - sottoscrivere una polizza viaggio perché si corre il rischio di incappare in spese supplementari di viaggio, di alloggio e di rientro in patria, per le quali è opportuno essere assicurati. A volte, durante le cure, viene richiesto un deposito in denaro o una carta di credito. In Paesi con un sistema sanitario come gli Stati Uniti, è bene non recarsi senza una idonea copertura assicurativa.

Forse non tutti sanno che la Carta regionale dei servizi - valida come Tessera Sanitaria Nazionale, Tesserino di Codice Fiscale e Carta Nazionale dei Servizi - è anche (sul retro) Tessera Europea di Assicurazione Malattia (Team), una copertura indispensabile per i cittadini, che, soprattutto durante il periodo estivo, faranno viaggi e si sposteranno in uno dei 27 Paesi dell'Unione Europea o in uno degli Stati che aderiscono allo Spazio Economico Europeo (Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein).

L'Asl di Bergamo conferma che i cittadini lombardi, attraverso la carta CRS, potranno dunque godere della stessa assistenza sanitaria erogata ai cittadini del Paese dell'UE in cui si recheranno, secondo le normative dei singoli Paesi. Quindi non conviene partire senza.

Chi non fosse in possesso della Carta Regionale dei Servizi, o l'avesse smarrita può rivolgersi al Distretto di riferimento dell'Asl per ricevere il  'Certificato provvisorio sostitutivo tessera europea di assicurazione malattia' (ex Modello E111).

Informazioni utili per i viaggiatori possono essere reperite sul sito dell'Asl di Bergamo, recentemente aggiornato. Si possono approfondire temi come: le malattie del viaggiatore; vaccinazioni e profilassi nel mondo; speciale febbre gialla; gli uffici italiani nel mondo.

Utilissimo il servizio «Se parto per..»: selezionando il Paese in cui volete recarvi, avrete tutte le informazioni utili e i consigli specifici per ogni realtà.

r.clemente

© riproduzione riservata