Lunedì 16 Luglio 2012

Ora fresco, di nuovo l'afa
Poi «maledizione del week-end»

«Apprezziamo questa relativa frescura, perché caldo ed afa torneranno presto». Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. Ma non al Nord, dove si rivedrà la «maledizione del week-end» con temporali che potrebbero risultare violenti.

Le correnti più fresche di Bora e Maestrale che soffiano sulla Penisola accompagnano l'espansione dell'anticiclone delle Azzorre che sostituisce quello africano. «Il calo delle temperature raggiungerà martedì il suo apice - dicono da 3bmeteo.com - con termometro in ulteriore calo anche di 5/8 gradi rispetto ai giorni scorsi sui versanti adriatici e al Sud». Sino a mercoledì gran parte d'Italia godrà di un'estate tipicamente mediterranea.

Si tratterà di una breve tregua. «Tra giovedì e sabato - spiega Nucera - nuovo aumento delle temperature e del tasso di umidità per nuova espansione dell'anticiclone africano. Farà nuovamente caldo intenso un po' ovunque specie al Centro Sud ed Emilia con temperature anche di 34/38 gradi».

Il vento è un alleato degli incendi.  Gli esperti di 3bmeteo.com dicono che i venti di Maestrale e il clima secco, sebbene garanzia di condizioni meteo climatiche più gradevoli renderanno delicata l'emergenza incendi al Sud, assediato da numerosi roghi.

Maledizione del week-end al Nord
I venti caldi che soffieranno nuovamente dal Nord Africa saranno preparatori ad un peggioramento del tempo nel week-end al Centro Nord. Prime avvisaglie del peggioramento venerdì con temporali su Alpi e Prealpi.

«Tra sabato 21 e domenica 22 rovesci e temporali impegneranno gran parte del Nord estendendosi successivamente alle regioni centrali. Al Nord i fenomeni - dice l'esperto - potrebbero risultare violenti. Temperature in calo al Nord per teso Maestrale; continuerà a fare molto caldo a Sud e sulle Isole con punte di 38 gradi».

r.clemente

© riproduzione riservata