Venerdì 27 Luglio 2012

Saltarelli e Dolci si punzecchiano
Sul tavolo vari problemi della città

L'assessore ai Lavori pubblici, Alessio Saltarelli, e Umberto Dolci di Federconsumatori si punzecchiano: l'assessore ha risposto con un briciolo di vena polemica ai vari interrogativi, sui problemi della città, formulati dal rappresentante dei consumatori che altrettanto ironicamente ha replicato. Ecco le due email.

«Gentile Signor Dolci, finalmente ho trovato un momento per poter riscontrare quanto da Lei segnalato, anche tramite stampa, relativamente alla serie di problematiche che Le attanagliano l'animo e non La lasciano serenamente rilassare giorno e notte.

1) Cartelli esposti al cantiere della Stazione (progetto intermodale)
L'Arch. del Comune Le ha dato una puntuale e precisa risposta a cui Lei ha voluto nuovamente replicare.

2) Parcheggio di via Corridoni

Ha segnalato il problema per ben due volte a cui il collega della Mobilità Le ha dato risposta indicandone le ragioni del perchè quel parcheggio rimanga chiuso.

3) Galleria Conca d'Oro

Continua a richiedere costi sull'opera e sull'abbattimento dello smog . I lavori non sono ancora stati collaudati in quanto si è nella fase di verifica degli abbattimenti dei biossidi di azoto, questi ultimi con delle prove effettuate al di fuori ed al di sopra delle singole parti in causa onde certificare la percentuale di abbattimento dello smog. Solamente a conclusione di tutto l'iter e del relativo collaudo finale, si avrà contezza del costo dei lavori e delle risultanze percentuali anti-smog. Nel frattempo la galleria è già stata sottoposta a lavaggio per eliminare la parte inquinante sulle pareti dovuta al continuo passaggio di traffico.

4) Piazza Vittorio Veneto

La Piazza Vittorio Veneto è costituita da quadrotti di colore diverso delimitati da pietre. All'interno di questi quadrotti su un semplice letto di sabbia sono collocati dei ciottoli di fiume di forma tondeggiante. È una piazza quindi che dovrebbe essere utilizzata semplicemente da pedoni. Purtroppo essendo in centro alla città viene spesso utilizzata con posizionamento e appoggio di palchi di diverso peso e di diverse dimensioni e per montarli vengono utilizzate macchine semoventi (muletti, merli, ecc...) che muovendosi per trasportare il materiale scardinano i ciottoli così come è avvenuto ultimamente nella realizzazione del palco per il giuramento dei cadetti dall'Accademia della Guardia di Finanza. Il ripristino è avvenuto da parte della stessa ditta che ha provocato il danno a sue esclusive spese in maniera del tutto normale. Il Sindaco stesso ha comunque risposto alla sua segnalazione. Se si vogliono risolvere in via definitiva i problemi di Piazza Vittorio Veneto occorre rimuovere il tutto, realizzare l'insieme di canalette per la raccolta dell'acqua meteorica, posare un sottofondo e cementare nella parte sovrastante tutto l'acciottolato nella stessa forma attuale per far ciò occorre trovare le risorse adeguate e pensare ad un non utilizzo per alcuni mesi.

5) Lavori al Propileo di Porta Nuova

È vero che il cartello di cantiere indica quanto da Lei evidenziato e quindi la Sua meraviglia sulla durata maggiore dei lavori. Questa maggiore durata è legata ad alcune problematiche che si sono verificate all'interno del cantiere e che in gergo tecnico si chiamano varianti in corso d'opera dovute alla delicatezza di mettere mano ad una struttura vincolata nonchè a lavorazioni da effettuare con determinate condizioni climatiche favorevoli. Di conseguenza la sospensione dei lavori nel periodo natalizio, l'impossibilità di lavorare per le eccessive rigide temperature del mese di febbraio e le varianti in corso d'opera sopra accennate hanno portato ad una tempistica più lunga di quella prevista. Tuttavia, se ciò la può consolare, La informo che i lavori sono pressochè terminati per cui settimana prossima verrà asportato il cartello di cantiere ma verrà lasciata l'impalcatura per la salvaguardia dell'immobile da atti vandalici in attesa delle ultima operazioni da compiere per l'insediamento del nucleo della Polizia Locale.

Pensando di aver a questo punto riscontrato tutte le sue lagnanze, e sperando di averle rasserenato la mente e l'animo, cordialmente La saluto e le auguro serene vacanze estive».
Prof. Alessio Saltarelli

LA RISPOSTA
«Gentile Assessore Saltarelli, sono commosso dal fatto che Lei si preoccupi della mia serenità mentale e spirituale. Ciò premesso ringrazio per le risposte, anche se mi risulta difficile definirle «puntuali». Risposte che prendono sostanzialmente atto della fondatezza delle segnalazioni (da Lei definite aulicamente «doglianze») e confessano le difficoltà che Lei incontra nell'affrontarle. Questo, le difficoltà, non giustifica il continuo posporre quegli interventi che da tempo promette ai Cittadini di Bergamo».

«Per fare un esempio Le ricordo che non sono stato io a dichiarare alla stampa, meno di due mesi fa, che i lavori di asfaltatura di strade e marciapiedi si sarebbero realizzati nei mesi di Luglio e Agosto: salvo oggi comunicare che non ci sono soldi e quindi… Risparmio a Lei e a chi ci legge le persino banali risposte che potrei contrapporre alle tardive risposte. I fatti sono a disposizione di chiunque li voglia vedere».

«Al Professor Alessio Saltarelli rivolgo sinceri Auguri di Buone Ferie, con l'impegno a risentirci a settembre. Cordialmente saluto».
Umberto Dolci

m.sanfilippo

© riproduzione riservata