Mercoledì 01 Agosto 2012

George Clooney, doppio spot
Ma l'idrovolante non decolla

Uno spot nello spot quello di George Clooney lunedì a Sarnico. Da una parte, infatti, quello ufficiale per la Mercedes con cui la casa automobilistica tedesca vuole invadere il mercato cinese, dall'altra però quello per le bellezze di «quel ramo del lago... d'Iseo».

Da domenica, comunque, il piazzale interno dei Cantieri Riva per una volta sgombro di superyachts, aveva calamitato un centinaio di persone fra operatori e personale qualificato. Sono state allestite due sale da pranzo con servizio di catering, sono atterrati un idrovolante e un elicottero, hanno parcheggiato due sontuose Mercedes e sono anche approdate due controfigura del divo americano.

Lunedì poco dopo le 13,15 è arrivato il protagonista, George Clooney, osannato dall'onda lunga di fan, verso le quali ha ostentato classe e disponibilità. Poi anche lui, ha iniziato a lavorare per lo spot. Verso le 18 a bordo di un insospettabile furgone sbucato da un hangar per sgominare i Media, si è spinto alla darsena Riva. Salito sull'Aquarama Special in compagnia di un tecnico ha giocato a nascondino nel sottocoperta sino al Corno di Predore. Dopodichè si è messo alla guida zigzagando per quasi un'ora a cavallo delle meravigliose onde alzate dal più bel motoscafo in legno che sino ad oggi sia mai stato costruito. Una perla del mare.

Quindi dall'acqua al cielo, ma con i piedi piantati al suolo, perché poi è salito alla guida dell'idrovolante I-SAAB Cesna 172 dell'Aeroclub di Como collocato su di un carrello sulla terraferma. George in breve ha fatto finta di volare, con il mezzo mosso artificiosamente. L'obiettivo era vendere emozioni e imporre lo shopping al mercato cinese.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 1° agosto

a.ceresoli

© riproduzione riservata